Navigazione

Queen - The Studio Experience

Navigazione

I Mountain Studios sono ora un museo dedicato ai Queen

La mostra-museo "Queen: The Studio Experience" ha aperto i battenti nel 2013 a Montreux, dopo la chiusura dei famosi Mountain Studios. Studio di registrazione appartenuto ai Queen dal 1979 al 1993, oggi è stato trasformato in una mostra permanente in onore della band britannica.

Il museo “Queen: The Studio Experience”, gestito dal Mercury Phoenix Trust, viene inaugurato il 2 dicembre 2013, alla presenza di Brian May e Roger Taylor (rispettivamente chitarrista e batterista dei Queen) e di David Richards, l'ingegnere del suono che per oltre 25 anni ha lavorato ai Mountain Studios. Questa mostra ripercorre fedelmente uno dei periodi più importanti della vita dei Queen e sancisce il 40° anniversario dal loro primo album. 

Le visite guidate Freddie Tour e Freddie Tour (Esteso) offrono moltissime informazioni su questo luogo straordinario. I tour vi permetteranno di scoprire, in modo originale e senza precedenti, il ricco passato musicale della città di Montreux, attraverso la storia di uno dei suoi ospiti più illustri: Freddie Mercury!

Visitare il museo “Queen: The Studio Experience”

Oltre ad essere una fedele riproduzione dell'atmosfera dell'epoca, la sala principale di questa mostra è ricca di oggetti personali appartenuti a Freddie Mercury e ai Queen, come numerosi abiti di scena realizzati dalla fedele costumista Diana Moseley o lettere e foto scritte a mano. Ci sono anche vari strumenti musicali, come il basso di John Deacon, la batteria di Roger Taylor e una replica della "Red Special", la famosa chitarra di Brian May che egli stesso costruì nel 1964 con l'aiuto del padre. Creata in gran parte con materiali di recupero, si dice che Brian May abbia speso solo 17 sterline in componenti per costruire la chitarra che sarebbe poi diventata famosa in tutto il mondo.

Queen the Studio Experience
Queen the Studio Experience

La sala di controllo dello studio è stata riprodotta fedelmente. È situata in una piccola stanza sul retro della mostra ed è accessibile al pubblico. È stata poi installata una riproduzione originale della famosa consolle Neve, per consentire ai visitatori di immedesimarsi nel ruolo di David Richards e mixare 4 hit della band (Made in Heaven, Mother Love, Bicycle Race e Invisible Man). Questa famosa consolle, definita all'epoca come la migliore al mondo, si trova ora allo Svenska Grammofon Studion di Göteborg, in Svezia. Viene ancora utilizzata per delle registrazioni professionali. Nella stessa sala, è presente anche il famoso registratore a 24 tracce della marca svizzera Studer.

La sala di controllo è ricca di ricordi preziosi. Uno dei più eclatanti è quello dell'ultima registrazione di Freddie Mercury, allora gravemente colpito dalla malattia. È proprio in questa stanza che registra “Mother Love”, una canzone pubblicata postuma nell'ultimo album dei Queen, “Made in Heaven”, nel 1995. Sul pavimento è stata installata una commovente targa dorata, per ricordare il punto esatto in cui il cantante ha effettuato la sua ultima registrazione vocale.

La sala di controllo dello studio
La sala di controllo dello studio

Sul retro della sala principale, nascosta dietro un sipario, c'è una piccola sala cinema a disposizione dei visitatori e dei curiosi che possono isolarsi per un momento in questa stanza buia. In quest’area della mostra, vengono proiettati alcuni estratti del famoso documentario “Queen - Days of our Lives”. Mostrato per la prima volta su BBC Two nel maggio 2011, questo documentario britannico in due parti è stato diretto da Matt O'Casey. Ripercorre fedelmente la storia dei Queen e ricorda i momenti salienti del quartetto britannico.

Il museo “Queen: The Studio Experience”, gestito dal Mercury Phoenix Trust, è stato realizzato con la preziosa collaborazione di Greg Brooks, archivista ufficiale dei Queen. Presenta in ordine cronologico tutti gli album registrati a Montreux ed è ricco di archivi e documenti inediti. Inizia con il primo album "Jazz" registrato a Montreux nel 1978, fino ad arrivare all’album postumo "Made in Heaven" registrato con le parti vocali incise da Freddie Mercury prima della sua morte.

I Mountain Studios

Il sito di questa mostra permanente “Queen: The Studio Experience” occupa i vecchi locali dei Mountain Studios, il leggendario studio di registrazione diventato di proprietà dei Queen nel 1979 e oggi parte del Casinò Barrière di Montreux. 

L'elenco degli artisti che hanno registrato qui è tanto grandioso quanto la fama dei suoi proprietari. Per citarne solo alcuni: Miles Davis, Ella Fitzgerald, B. B. King, David Bowie, Led Zeppelin, Michael Jackson, Yes, Duran Duran, Chris Rea, Sting, Phil Collins e AC/DC.

David Richards inizia la sua carriera come ingegnere del suono presso i Mountain Studios quando vengono inaugurati nel 1975. Diventa poi assistente di John Timperley, che ricopre la carica di ingegnere capo. Quando quest’ultimo lascia lo studio di registrazione nel 1977, Richards prende il suo posto e continuerà a lavorare ai Mountain Studios fino al 2002.

Il Mercury Phoenix Trust

Il Mercury Phoenix Trust è una fondazione creata dai componenti dei Queen (Brian May e Roger Taylor, rispettivamente chitarrista e batterista della band) e da Jim Beach, loro manager, dopo la morte di Freddie Mercury nel 1991. Negli ultimi anni, il Trust ha donato più di 16 milioni di dollari e ha finanziato oltre mille progetti in tutto il mondo nella lotta globale contro l'HIV/AIDS.

Freddie Tours sostiene attivamente il Mercury Phoenix Trust: una parte del ricavato di ogni prenotazione viene destinato al Trust.

Maggiori informazioni : www.mercuryphoenixtrust.com

Informazioni pratiche per la visita

Indirizzo:
Casinò Barrière de Montreux
Rue du Théâtre 9
1820 Montreux

Il Casinò Barrière de Montreux si trova nel centro di Montreux, a circa 15 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria. L'ingresso è gratuito e la mostra, situata all'interno del Casinò, è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.00. 

Maggiori informazioni su Queen: The Studio Experience


Scopri le nostre offerte