Navigazione :

La statua di Freddie Mercury a Montreux

Altri articoli che possono interessarti

Una statua in onore di Freddie Mercury a Montreux

Con la giacca militare gialla e i pantaloni bianchi a righe rosse indossati durante il leggendario concerto di Wembley nel 1986, la statua di Freddie Mercury si staglia orgogliosa di fronte al Lago Lemano, con il pugno rivolto verso l’alto. L'altra mano regge saldamente l’iconica asta del microfono.

Dal 2020, vengono proposte delle visite guidate: il Freddie Tours vi riporteranno agli anni in cui Freddie Mercury soggiornava qui e vi sveleranno di più sul rapporto tra il cantante dei Queen e la città di Montreux.

La statua di Freddie Mercury fa ormai parte della memoria vivente della città ed è una delle principali attrazioni della regione.

Innumerevoli fan e ammiratori arrivano a Montreux da ogni parte del mondo per rendere omaggio al cantante e celebrarne il ricordo.

Tantissimi fiori, spesso gialli come il colore preferito di Freddie, oltre a poesie, disegni, foto e svariati altri oggetti, vengono posti ai piedi della statua.

Ultime notizie sulla statua di Freddie Mercury

Restauro delle targhe sulla statua di Freddie Mercury

Restauro delle targhe sulla statua di Freddie Mercury

La statua di Freddie Mercury a Montreux è stata sottoposta oggi ad una nuova cura di ringiovanimento. Venite a scoprire il magnifico risultato!

Una settimana dopo la pulizia della base, sono state restaurate e pulite a fondo le varie targhe esplicative sulla base della statua. È stato applicato anche un trattamento alla cera d’api. Un grande ringraziamento alla società Clément Borlat & fils, incaricata dal Comune di Montreux per l’opera di restauro.

Pulizia della base della statua di Freddie Mercury

Pulizia della base della statua di Freddie Mercury

Nella prima mattinata di oggi, 23 marzo 2021, la statua di Freddie Mercury, in riva al Lago di Ginevra, ha subìto una pulizia completa.

Un grande ringraziamento al comune di Montreux e alla società Clément Borlat & fils per aver proceduto alla pulizia della statua su richiesta di Montreux Celebration.

Per rimuovere lo sporco e le varie tracce di usura dalla base della statua è stato effettuato un hydrogommage, con una miscela di polvere di gesso e acqua spruzzata ad alta pressione.

Tra qualche giorno verranno lucidate le targhette esplicative sul fronte e sul retro della base e verrà applicato un prodotto impermeabilizzante. Per finire, verrà effettuata una pulizia completa del bronzo della statua.

Sarà nostra premura tenervi informati sull’avanzamento dei lavori.

Un cielo dai colori del Sahara su Montreux!

Un cielo dai colori del Sahara su Montreux!

Oggi un vento caldo ha portato con sé la sabbia dal deserto, dando un tocco di colore ocra all’atmosfera e regalando una vista spettacolare alla statua di Freddie Mercury.

A causa delle condizioni meteorologiche e delle temperature calde, circa 60-200 milioni di tonnellate di polvere si sono sollevate nell’aria per diversi chilometri, prima di essere trasportate in Svizzera dai venti del sud. Noto ai meteorologi, questo fenomeno relativamente raro è innocuo per gli esseri umani. È legato a un forte flusso d’aria meridionale che porta temperature primaverili e un’alta concentrazione di polvere del Sahara sospesa nell’atmosfera. La sabbia proveniva principalmente dagli stati dell’Africa nord-occidentale: Algeria, Mauritania e Mali.

Freddie Mercury sotto la neve!

Freddie Mercury sotto la neve!

In attesa di riprendere i Freddie Tours temporaneamente interrotti a causa del COVID-19, ecco alcune immagini invernali di Montreux.

La leggera coltre di neve che copre la statua di Freddie Mercury è caduta a Montreux tra il 25 e il 27 gennaio 2021. Una vera favola d’inverno, proprio come quella descritta da Freddie nella sua famosa canzone “A Winter’s Tale”, dall’album “Made in Heaven”.

La statua di Freddie Mercury e il COVID-19

La statua di Freddie Mercury e il COVID-19

Dal 16 marzo 2020, le autorità svizzere hanno imposto un lockdown alla popolazione e hanno vietato qualsiasi evento o raduno pubblico per contrastare la diffusione del Coronavirus (COVID-19).

Poco dopo, una mascherina e un cartello con la scritta “Restate a casa” sono comparsi sulla statua, in segno d’incoraggiamento e sostegno al personale medico per il suo instancabile lavoro in questo momento difficile.

Il 20 marzo 2020, 4 giorni più tardi, sono stati vietati in tutta la Svizzera gli assembramenti di più di 5 persone. Queste misure hanno avuto un effetto diretto sulla statua di Freddie Mercury. In effetti, dall’8 aprile, poco prima del weekend di Pasqua, le autorità di Montreux hanno deciso di installare delle barriere per chiudere l’accesso al pontile che si trova proprio di fronte alla statua, in modo tale da evitare qualsiasi rischio di assembramento.

La statua di Freddie Mercury a Montreux è ora confinata fino a nuovo ordine.

Il 19 maggio 2020, le barriere installate attorno alla statua di Freddie Mercury all’inizio crisi del Coronavirus sono state rimosse dalle autorità. La vita a Montreux sta lentamente riprendendo e, quel giorno, erano presenti molti curiosi per poterla finalmente tornare ad ammirare da vicino.


Dove si trova la statua di Freddie Mercury?

Dalla sua inaugurazione nel 1996, questo maestoso monumento in bronzo di 3 metri si staglia sulla piazza del mercato di Montreux, città eletta da Freddie Mercury come sua ultima dimora.

La posizione è idilliaca, annidata ai piedi delle montagne verdi che marcano l’inizio alle Prealpi Vodesi, di fronte al placido lago che si estende ai suoi piedi.

Ecco il link di Google Maps per localizzare la statua di Freddie Mercury a Montreux.

La scultrice: Irena Sedlecká

La statua di Freddie Mercury è stata progettata dalla scultrice ceca Irena Sedlecká, membro della Royal Society of British Sculptors e della Society of Portrait Sculptors.

Nata nel 1928 a Pilsen, la scultrice di origine ceca fugge dal comunismo nel 1967. Lascia Praga con il marito e i tre figli prima di iniziare un periodo di erranza e semi-legalità in tutta Europa, prima di regolarizzare finalmente la sua posizione in Inghilterra.

Irina viene presentata all'entourage dei Queen da Dave Clark, amico di Freddie Mercury, dopo aver scolpito il busto di Lawrence Olivier, famoso attore britannico scomparso nel 1983.

Nell'agosto 1992, il lavoro di Irena Sedlecká viene presentato all'Ambasciata cecoslovacca di Londra, nell'ambito di una mostra dedicata a cinque importanti scultori cecoslovacchi emigrati all’estero.

Lavoratrice instancabile, Irena continua a scolpire quasi fino all'ultimo giorno. Muore a Londra, città dove aveva a lungo vissuto, il 4 agosto 2020, all’età di 91 anni.

Inaugurazione della statua nel 1996

L'inaugurazione ufficiale della statua di Freddie Mercury si svolge nella Piazza del Mercato di Montreux, il 25 novembre 1996, alla presenza della cantante Montserrat Caballé, con cui Freddie aveva inciso la canzone “Barcelona”, poi diventata l'inno dei Giochi Olimpici Catalani. Sono presenti anche i genitori del cantante, Jer e Bomi Bulsara, e sua sorella Kashmira, accompagnata dal marito Roger Cook. Alla cerimonia presenziano anche Peter Freestone (ex assistente personale di Freddie Mercury), Claude Nobs (fondatore del Montreux Jazz Festival), Brian May (chitarrista dei Queen) e Roger Taylor (batterista dei Queen).

Dalla sua inaugurazione, migliaia di turisti vengono qui ogni giorno per ammirare e fotografare quest’imponente opera d’arte, dal sorgere del sole al tramonto, che ci sia il vento o la neve.

Una riproduzione della statua di Montreux a Londra

Nel 2001, viene lanciata una proposta per riportare la statua da Montreux a Londra, città dove il cantante aveva la sua residenza principale: Garden Lodge. L'idea suscita varie reazioni in tutto il mondo e propone un prestito temporaneo da parte di Montreux per collocare la statua sul 4° piedistallo di Trafalgar Square. Questa petizione non ha però successo e la statua di Freddie Mercury resta a Montreux.

La celebre statua di Montreux ha fatto da modello e ha ampiamente ispirato una riproduzione in miniatura posta sulla facciata del Dominion Theatre di Londra. La replica viene installata nel 2002 per la prima del musical "We Will Rock You". Nonostante lo spettacolo in anteprima non venga accolto come sperato, alla fine viene riproposto nei teatri per quasi dodici anni. È uno dei musical più longevi nella storia del West End, sede della maggior parte dei teatri londinesi. Le ultime notizie dicono che la riproduzione londinese della statua di Freddie Mercury sia stata recuperata da Roger Taylor, batterista dei Queen, e collocata nel suo giardino.

La statua di Freddie Mercury a Montreux
La statua di Freddie Mercury a Montreux

Altri articoli che possono interessarti